DIPLOMA PROFESSIONALE “Servizi per l’agricoltura e lo sviluppo rurale”, corso quinquennale

L’indirizzo di studi si propone di formare un tecnico specializzato pronto per il mondo del lavoro, per il quale si prospettano notevoli sbocchi professionali, senza che sia preclusa la prosecuzione degli studi.

Il percorso didattico, moderno e rispondente alle esigenze del settore, è stato elaborato con il contributo di esperti qualificati. Esercitazioni, visite didattiche, stages e attività di laboratorio completano il percorso formativo.

Il Diplomato nell’indirizzo “Servizi per l’agricoltura e lo sviluppo rurale” è in grado di intervenire nella valorizzazione, produzione e commercializzazione dei prodotti agrari e agroindustriali; utilizzare tecniche di analisi costi/benefici e costi/opportunità relative a progetti di sviluppo e ai processi di produzione e trasformazione. 

A conclusione del percorso quinquennale, il diplomato è in grado di:

1 Definire le caratteristiche territoriali, ambientali ed agro produttive di una zona attraverso l’utilizzazione di carte tematiche.

2 Operare favorendo attività integrative delle aziende agrarie mediante realizzazioni di agriturismi, ecoturismi, turismo culturale e folkloristico. 

3 Collaborare con gli Enti locali che operano nel settore, con gli uffici del territorio, con le organizzazioni dei produttori, per attivare progetti di sviluppo rurale, di miglioramenti fondiari ed agrari e di protezione idrogeologica.

 

OPERATORE AGROALIMENTARE - corso triennale Qualifica Regionale percorso IeFP.

Al termine del percorso triennale lo studente è in grado di:

1. Eseguire operazioni di trasformazione, confezionamento, conservazione e stoccaggio dei prodotti, applicando i profili normativi di igiene.

2. Eseguire attività di approvvigionamento, stoccaggio e conservazione delle materie prime e semilavorati, applicando i profili normativi di igiene.

3. Definire e pianificare fasi delle operazioni da compiere sulla base delle istruzioni ricevute e/o della documentazione di appoggio (schemi, disegni, procedure, distinte materiali, ecc) e del sistema di relazioni.

4. Approntare strumenti, attrezzature e macchinari necessari alle diverse fasi di lavorazione sulla base della tipologia dei materiali da impiegare, delle indicazioni/procedure previste, del risultato atteso.

5. Monitorare il funzionamento di strumenti, attrezzature e macchinari, curando le attività di manutenzione ordinaria.

6. Predisporre e curare gli spazi di lavoro al fine di assicurare il rispetto delle norme igieniche e di contrastare affaticamento e malattie professionali.

7. Operare secondo i criteri di qualità stabiliti per le specifiche operazioni di trasformazione sulla base degli standard prefissati di processo.

 

In allegato il quadro orario, che potrà subire variazione in funzione della normativa vigente relativa a Flessibilità e Autonomia.

quadro orario prof. corte